Occhiali luce blu per bambini: perché utilizzarli in DAD?

Con la DAD è sempre più importante proteggere gli occhi dei bambini dai raggi inviati dagli schermi di PC e tablet. Gli occhiali luce blu riducono infatti i danni da stress e da affaticamento visivo.

- 5 Minuti di lettura

La DAD (Didattica A Distanza) è entrata ormai a far parte della vita quotidiana delle famiglie. Strumento d’emergenza per arginare l’affollamento nelle scuole vietato dalla pandemia, è anche una nuova forma di interazione che rende possibile ascoltare le lezioni e sostenere esami o interrogazioni a distanza. Per i più piccoli lo schermo del pc o del tablet può arrecare una sensazione di affaticamento, mal di testa o bruciore agli occhi.

 

Trova il negozio più vicino a te

 

Per questo è utile dotarli di occhiali per bambini anti-luce blu che si rivelano dei dispositivi preziosi per prevenire e curare i danni da esposizione ai device elettronici.

Gli occhiali luce blu sono occhiali con lenti pensate e progettate per schermare i raggi degli schermi come quello del cellulare, del pc e del tablet. Queste lenti contengono dei filtri finalizzati ad assorbire la luce proveniente da questi dispositivi. Utilizzarli limita l’azione dei raggi e previene conseguenze e malesseri come affaticamento, emicrania, fastidio agli occhi o visione alterata. Anche nei bambini queste fonti di raggi sono potenzialmente dannose.

Occhiali per bambini anti-luce blu: perché usarli?

Gli occhiali anti-luce blu, per adulti o bambini, possono essere semplicemente uno schermo per i raggi oppure unire questa funzione a un potere correttivo di un difetto come la miopia. Andrebbero sempre usati durante un’esposizione prolungata alla luce di un dispositivo elettronico, perché:

  • proteggono dai raggi della luce blu e prevengono danni a medio o lungo termine;
  • migliorano il benessere, evitando mal di testa, affaticamento e anche dolori articolari;
  • coadiuvano il rapporto sonno/veglia poiché i raggi di questi dispositivi possono influire negativamente sul sonno;
  • permettono di trascorrere anche tante ore davanti alle fonti di luce blu senza un eccessivo affaticamento.

Nel caso dei più piccoli, sono ancora più essenziali, perché prevengono l’invecchiamento prematuro della retina. Il cristallino dei bambini è ancora più delicato e quindi più permeabile dai danni. Ovviamente, come per gli adulti, anche per i bambini questi ausili vanno abbinati a uno stile di vita sano e alle pause necessarie per staccare gli occhi dallo schermo. Gli esperti consigliano di prendersi 15 minuti lontano dallo schermo ogni 2 ore.

Occhiali per bambini anti luce blu: come devono essere

Gli occhiali a luce blu per bambina o per bambino in media filtrano il 40% di luce blu emessa dai dispositivi e devono rispondere a determinati requisiti per essere un ausilio utile:

  • devono essere confortevoli e leggeri;
  • devono essere resistenti, per non graffiarsi o rompersi al primo urto;
  • devono essere compatti, con un astuccio piccolo da riporre nello zaino;
  • devono avere lenti di qualità, per schermare la luce blu.

L’offerta è variegata ed è possibile trovare tanti modelli e diversi colori per una montatura giocosa da indossare. Sei alla ricerca di un paio di occhiali anti-luce blu? Consulta il personale qualificato degli store GrandVision o cerca informazioni sul portale per trovare quello che fa per te.

 

Vedi tutti i modelli