Stare troppe ore al PC fa male agli occhi?

Dal bruciore al mal di testa, dal peggioramento dei difetti visivi alla visione sfocata: ecco cosa provoca agli occhi la prolungata esposizione alla luce del PC e come risolvere il problema.

- 5 Minuti di lettura

Non è un luogo comune: trascorrere molto tempo davanti allo schermo affatica la vista, causa arrossamento e bruciore agli occhi e in alcuni casi può portare a un peggioramento dei difetti della vista. Ma allora come proteggere la vista quando si è davanti al computer o ad altri schermi elettronici? Per fortuna, dato che rimanere molte ore davanti a uno schermo è inevitabile per gran parte delle professioni, ci sono alcuni accorgimenti che possono aiutare a limitare i danni.

Dalle necessarie pause agli occhiali anti-luce blu: si possono adottare tanti comportamenti virtuosi che aiutano a defaticare gli occhi davanti agli schermi e per riposare gli occhi al PC.

I danni del PC agli occhi: cosa si rischia

Occhi rossi e bruciore agli occhi sono inconvenienti frequenti tra le persone che passano molte ore davanti allo schermo del computer, tablet e smartphone. L’affaticamento della vista è causato dallo schermo luminoso che potrebbe provocare anche:

  • mal di testa
  • irritazione oculare
  • prurito agli occhi
  • vertigini
  • visione sfuocata

Il mal di testa e gli altri disturbi sono dovuti al fatto che guardare uno schermo luminoso comporta uno sforzo muscolare; quest’ultimo affatica la vista e in alcuni casi può peggiorare i difetti visivi e richiedere l’utilizzo di occhiali da vista per vedere da vicino.

La Computer Vision Syndrome raccoglie una gamma di sintomi fisici che coinvolgono i fastidi agli occhi nei momenti di attività davanti a uno schermo.

Come non affaticare gli occhi davanti al PC?

È normale non rendersi conto, ogni volta che ci si mette al PC, che gli occhi svolgono uno sforzo notevole per concentrarsi sullo schermo. Per questo è necessario permettere loro di riposarsi, adottando una serie di accorgimenti:

  • effettuare pause per 15-30 minuti ogni due ore;
  • utilizzare dei colliri per idratare gli occhi;
  • posizionare il monitor all’altezza degli occhi e a una distanza di 50-70 cm;
  • utilizzare occhiali anti-luce blu con lenti che assorbono le radiazioni: la tecnologia che protegge gli occhi dalla luce può essere applicata sulle lenti graduate e sulle lenti prive di potere correttivo e vengono impiegate proprio per dare sollievo agli occhi affaticati dai display;
  • sbattere frequentemente le palpebre;
  • bere molta acqua durante il giorno.

Si tratta di semplici consigli che possono migliorare la salute degli occhi nelle persone che hanno uno stile di vita sedentario e trascorrono molte ore davanti a uno schermo.

In ogni caso, al netto dell’affaticamento oculare, è fondamentale sottoporsi regolarmente a test della vista per controllare che non sia insorta la necessità di correggere un difetto visivo.

 

Prenota un test della vista gratuito!

 

La campagna #ripartidagliocchi di GrandVision pone l’attenzione proprio sull’importanza di curare la salute degli occhi, soprattutto per chi passa molte ore davanti al PC. Che si tratti di un progetto scolastico, di una prova da top manager o di un nuovo obiettivo professionale, a qualunque età abbiamo la necessità di proteggere i nostri occhi dalla luce emessa dai device elettronici, ad esempio tramite gli occhiali anti-luce blu.

In occasione di questa campagna di sensibilizzazione sulla cura degli occhi, GrandVision ti offre anche uno sconto del 40% sulle lenti da vista*.

Vedi tutti i modelli

 

* Promozione valida nei negozi selezionati fino al 30/09/2022. Il cliente riceverà uno sconto del 40% sulle lenti da vista graduate (monofocali, progressive e office) presenti a listino. L’offerta non si applica su eventuali optional aggiunti e sono escluse dalla promozione tutte le lenti base. Offerta non cumulabile con altre in corso. Info e dettagli in negozio.

Leggi anche: