Vederci bene alla guida

Vederci bene alla guida

Dalla ricerca “Vista e guida sicura” di GrandVision emerge che la maggior parte degli italiani non effettua regolari controlli alla vista, con conseguenti problemi durante la guida. Ecco quali sono le soluzioni.

- 5 Minuti di lettura

Quando si è alla guida della propria auto, la maggior parte delle informazioni viene raccolta dagli occhi: ecco perché per guidare in assoluta sicurezza è fondamentale vedere bene.

Nonostante ciò, la maggior parte degli italiani trascura l’importanza di effettuare controlli regolari alla propria vista: è questo il quadro che emerge dalla ricerca “Vista e guida sicura” condotta da GrandVision in collaborazione con l’Istituto EDRA e la dott.ssa Vittoria Ravera, Medico Chirurgo Specialista in Oftalmologia, Fellowship in Cornea e Malattie Esterne Oculari presso l’Ospedale Villa Igea (Forlì, Italia), Università degli Studi di Ferrara.

L’indagine, che ha coinvolto oltre 1700 soggetti, ha rivelato che il 58% degli intervistati non effettua una visita oculistica da oltre due anni, anche in presenza di difetti visivi diagnosticati, mentre il 60% di coloro che ritiene di avere una vista perfetta ha invece bisogno di utilizzare lenti correttive.

Questi dati rivelano che, per guidare in sicurezza, è necessario controllare periodicamente la propria efficienza visiva e scegliere le soluzioni più adeguate per vedere al meglio.

I nostri suggerimenti

Vedi tutti i modelli 

 

Problemi visivi alla guida

Anche chi non ha bisogno di occhiali può riscontrare problemi visivi durante la guida: capita spesso, soprattutto durante l’estate, di guidare in condizioni di forte luminosità, mentre in inverno il buio che cala molto presto e le peggiori condizioni climatiche distorcono e sfocano la visuale, anche in assenza di difetti visivi.

Dalla ricerca condotta da GrandVision è emerso infatti che:

- quasi un automobilista su due ha dichiarato di non vedere con chiarezza gli altri veicoli, i pedoni o i cartelli stradali in condizioni di forte luminosità, ma solo il 40% degli intervistati indossa occhiali da sole al volante;

- il 44% degli automobilisti soffre le condizioni di luce variabile o il passaggio luce-buio nei tratti con gallerie, ma solo il 7% utilizza lenti fotocromatiche;

- oltre il 50% degli automobilisti considera pericoloso l’abbagliamento dei veicoli provenienti dal senso opposto di marcia, durante la guida in ore notturne.

I nostri suggerimenti

Vedi tutti i modelli

 

Le possibili soluzioni da adottare

Per ovviare a tutte queste problematiche e guidare in sicurezza in qualsiasi condizione di luminosità, è fondamentale correggere eventuali difetti e utilizzare soluzioni visive che garantiscano la migliore capacità visiva.

Gli occhiali da sole con lenti polarizzate, ad esempio, sono l’ideale per ridurre i riflessi luminosi e l’affaticamento visivo in condizioni di forte luminosità. Chi ha un difetto visivo, invece, può scegliere occhiali da vista con lenti graduate sfumate, nelle tonalità del grigio o del marrone, che, oltre a proteggere dalla luce intensa del sole, consentono di vedere bene la strada e il cruscotto.

In condizioni di luce variabile, un grosso aiuto è dato dalle lenti fotocromatiche specifiche per la guida, che rimangono trasparenti in ambienti interni e diventano sempre più scure con l’aumentare dell’intensità luminosa.

Durante i mesi invernali, con maggiori ore di buio, scegliere lenti con trattamento Drive per gli occhiali da vista consente di minimizzare gli abbagliamenti ed avere una visione più nitida anche di notte.

Le lenti a contatto, infine, sono una soluzione perfetta, pratica e comoda, che consente di avere una visione ottimale anche periferica. L’importante è ricordare di portare sempre con sé in auto le lacrime artificiali per ridurre la secchezza oculare, un paio di occhiali da vista di scorta e un paio di occhiali da sole nel caso la luminosità fosse molto forte.

I nostri suggerimenti

Vedi tutte le lenti

 

Consigli finali

Per mantenere al massimo l’efficienza e la nitidezza visiva, basta seguire cinque semplici consigli:

1) controllare regolarmente la vista, anche se non si portano occhiali da vista o si pensa di non averne bisogno;

2) per un maggiore comfort, scegliere montature in materiali leggeri di ultima generazione e dalle forme ampie;

3) assicurarsi che gli occhiali calzino correttamente verificandone regolarmente l’assetto;

4) scegliere lenti antiriflesso di qualità per ridurre il rischio di abbagliamenti;

5) pulire quotidianamente gli occhiali da vista e da sole con prodotti specifici.